Parcoats Florence debutta a Pitti Uomo con la sua prima collezione

Tra i nuovi nomi della prossima edizione di Pitti Uomo, prevista dall’8 all’11 gennaio a Firenze, spicca un vero e proprio debutto: quello di Parcoats Florence, che alla kermesse fiorentina presenta la sua primissima collezione uomo e donna.

Nato da un’idea di Giovanni Allegri, della celebre famiglia legata alla storia del trench italiano, e con la direzione creativa di Simone Guidarelli e Masha Brigatti, Parcoats Florence, il cui nome è una crasi tra parka e coat, presenterà per l’autunno/inverno 2019-20 una capsule collection di 24 pezzi “ispirati alla libertà sartoriale anni Settanta, fondata sui concetti di recupero e creatività”.

Il brand vuole essere una sorta di “ibrido di nuova generazione”, basato sulla decostruzione dei capispalla e su accostamenti tra materiali della tradizione, come il panno di lana, il casentino e il bouclé, e tessuti in tela di nylon e gabardine high tech.

Realizzati in Italia, i capi Parcoats Florence presentano stampe con disegni dipinti a mano in uno storico setificio di Como e volutamente non corretti dalle imprecisioni per ottenere un effetto artistico, non industriale. Il posizionamento prezzo viene definito dal brand “democratico”, con prezzi al pubblico tra i 500 e i 1.000 euro.

Dal punto di vista distributivo, l’azienda intende selezionare per la prima stagione un massimo di 40/50 store a livello internazionale, per un migliaio di capi commercializzati e un fatturato retail intorno agli 800 mila euro. Il prodotto sarà inoltre venduto anche online.

Condividi questo articolo!

VINCENZO MAIORANO
VINCENZO MAIORANO

Fashion Creator

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: